Alla Ricerca Del Poi Nel Delirio Di Un Qual È

“Qual è la tua strada, amico?… la strada del santo, la strada del pazzo, la strada dell’arcobaleno, la strada dell’imbecille, qualsiasi strada. E’ una strada in tutte le direzioni per tutti gli uomini in tutti i modi. Che direzione che uomo che modo?”

Mi chiedo se poi ha senso scegliere una strada.

Senza nemmeno accorgermene, ho iniziato a camminare. Non ho guardato la direzione, non ho calcolato il tempo, non ho contato i miei passi. Non conosco la strada del santo, sono priva di fede. Forse la strada del pazzo mi è più congeniale. In alcuni giorni quella dell’imbecille mi calza a pennello.

E’ la strada dell’arcobaleno che alimenta la mia curiosità, saranno tutti quei colori…

Dean aveva ragione.

“Sal, dobbiamo andare e non fermarci mai finché non arriviamo”.

“Per andare dove amico?”

“Non lo so, ma dobbiamo andare”.

Alcuni giorni sono stanca. In altri la meta sembra così lontana. In altri ancora sembra non esistere.

L’importante è andare, il dove… sarà il poi a determinarlo.