Argumentum Ad Hominem Ingiurioso. Fallacia #11 ./exploit The Media!

Exploit_the_media!

L’argumentum ad hominem ingiurioso, detto anche attacco personale, viene commesso quando una persona sostituisce commenti offensivi alle prove, quando attacca con durezza l’affermazione o le affermazioni di un’altra persona. Questa linea di ragionamento è fallace perché l’attacco è diretto alla persona che fa l’affermazione, e non all’affermazione in sé e per sé. Il valore di verità di un’affermazione è indipendente dalla persona che la proferisce. Non importa quanto un individuo possa essere ripugnante al fine di dichiarazioni veritiere. Non tutti gli ad homine ingiurioso, comunque, sono fallaci. In qualche caso, le caratteristiche di un individuo possono avere una correlazione sulla veridicità delle sue affermazioni (ad es. se si mostra che qualcuno è un bugiardo patologico, allora quello che dice viene considerato inaffidabile. Comunque, questi attacchi sono deboli, dato che anche i bugiardi patologici possono dire la verità, qualche volta). In generale, è in ogni caso sempre meglio concentrare l’attenzione sul contenuto dell’affermazione e non su chi l’abbia fatta.

Esempi di attacco personale
a. In un dibattito scolastico, Bill afferma che il piano economico del Presidente non è realistico. Il suo avversario, un professore, risponde dicendo che quella matricola aveva i dati sbagliati.
b. “Questa teoria su una potenziale cura per il cancro è stata introdotta da una dottoressa che è una femminista lesbica riconosciuta. Non vedo perché dovremmo invitarla a parlare alla Conferenza Mondiale sul Cancro”.
c. “Bill dice che noi dovremmo dare agevolazioni fiscali alle aziende. Ma lui non è degno di fiducia, quindi deve avere torto”.
d. “Quell’affermazione non può essere vera. Dave la crede, e sappiamo tutti quanto lui sia moralmente repellente”.
e. “Bill dice che Jane sarebbe una buona tesoriera. Comunque io trovo il comportamento di Bill offensivo, quindi non voterò per Jane”.
f. “Jane dice che l’uso di droga è moralmente sbagliato, ma lei è solo una cristiana bigotta, quindi non dobbiamo starla a sentire”.
g. Bill: “Non penso che sia una buona idea tagliare l’assistenza sociale.”
Jill: “Perché no?”
Bill: “Beh, molta gente non ha un punto di partenza equo e quindi ha bisogno di un po’ di aiuto. Dopotutto, alcuni hanno genitori ricchi e per loro è piuttosto facile. Altri sono nati nella povertà e…”
Jill: “Tu dici queste cose perché hai un cuore tenero e un cervello ugualmente tenero”.