Lascia Che Io Racconti Ancora Ai Tuoi Sogni

Ho sognato.

Quel sole non andava giù da settimane. Era sempre lì, fermo, all’orizzonte, a lasciarmi vivere lunghe giornate fatte solo di tramonti. Quella casa sapeva di legno, il vento muoveva le bacche viola e l’acqua del lago di Myvatn mi salutava col suo lieve fragore.

Ho sognato.

Avevi un cappellino buffo in testa e, come facevi sempre, ti eri arrotolata accanto a me,  in quel letto vicino al camino per avere la compagnia del fuoco. E ti dondolavi.
Mi guardasti ancora una volta e, come sempre, sorridendo, chiudesti gli occhi poggiando la testa sul mio petto. Ed io ero lì, accanto al fuoco, a guardarti, ad accogliere il tuo sonno.

Ho sognato.

E il tuo volto si coprì di serenità: ti sentivi sicura, ora, eri felice perché sapevi che sarei stato per sempre li, perchè sapevi che sarei stato io, ancora una volta, a raccontare ai tuoi sogni del nostro amore.