Al parco

IMG_20160430_191100

Rimase distesa nel prato aspettando che SuperM, da lontano, le soffiasse una delle sue nuvole. “Esplora il cielo dentro di noi”, questo pensava di lei. E con il suo superpotere l’alimentava.

Ormai lo sapete, Odile vede tante cose nelle nuvole, senza di loro il cielo – come la sua mente –  non ha fantasia.

[clicca sull’ancora per vedere il bottone]

[mapsmarker marker=”5″]

La panchina di Odile

Seduta sulla panchina Odile pensava a cosa rispondergli.
“Vivere intensamente? È respirare l’aria di mare ma prendersi anche il sale e gli spruzzi sul viso!”

 

12631315_1684109945178014_7594107612944181615_n

Siedi anche tu su quella panchina e dedica un po’ di tempo a te stesso e ai tuoi pensieri.

Segui la mappa qui sotto, troverai la panchina di Odile e il bottone che ha lasciato.

[mapsmarker marker=”3″]

 

 

Odile

odile-aereo

Odile salva bottoni persi e abbandonati, li raccoglie in una nuvola. Li trova tra le foglie croccanti, mentre attraversa la strada all’angolo di un marciapiede (prima di svoltare!).
Tra la sabbia raccoglie quelli malinconici che osservano le barchette all’orizzonte.
Le arrivano da posti lontani e lui, il suo supereroe, glieli regala come fossero fiori.
Usa una mongolfiera per portarli sulla nuvola o, quando riposa, li lega ad un aeroplanino di carta che li porta su piano piano.
Alcuni, come briciole, li lascia ad indicare posti che possono raccontare le sue storie.
Qui c’è la sua barchetta preferita…

[mapsmarker marker=”4″]