Torero Trafitto Dal Toro: È Vivo Per Miracolo. Che Peccato!

Eh già, un vero peccato: è ancora vivo il torero Julio Aparicio. Il povero toro Opìparo, invece, sarà morto dissanguato in qualche macello ( nonostante sia stato sottoposto alle ipocrite cure dei chirurghi ) dopo aver preso parte ad una “sfida” cui non ha mai chiesto di partecipare. E, in fondo, salvarlo non ha senso e non conviene. Leggendo dell’ennesima corrida spagnola, cui hanno assistito “divertiti” 20mila spettatori nell’arena Las Ventas di Madrid, devo dire che mi fanno schifo tre cose.

La prima: siamo nel 2010 e non si riesce a relegare ai ricordi di un museo questa pratica ludica assurda.

La seconda: esistono migliaia di persone disposte a pagare per assistere ad un “gioco”  impari tra un uomo armato che, barando, uccide un povero animale che in quei momenti, ne sono certo, si chiederà cosà avrà mai fatto di male per venire al mondo.

La terza, ed è la cosa che mi fa più schifo in assoluto, è rendermi conto della goduria stampata sui volti di quelle migliaia di persone che applaudono sedute in quell’arena, felici spettatori della morte di un animale ma preoccupati per l’incolumità del loro torero.

Avrei un desiderio: un’arena da corrida gremita di tori esultanti sugli spalti e, al centro del paseíllo, tre tori “disarmati” contro un uomo. E, anche questa volta, sappiamo già come andrà a finire.