Tremate. E’ Arrivato Nuvette!

Uomini (chi più, chi meno) questo post non è per voi!

Da alcuni mesi un interrogativo mi attanaglia, soprattutto “in quei giorni“… Ormai si è trasformato in un rituale. Vado al supermercato, affaccio il mio sguardo su uno dei tanti scaffali ed in quel manicomio di colori, misure, con ali o senza, per la notte e per il giorno, se sei triste o felice, LUI è lì, incollato ad un pacchetto, che richiama la mia attenzione.

Esprimi il tuo stile” recita lo slogan che lo pubblicizza, e tu pensi “Ahhhh, finalmente hanno pensato a qualcosa di utile!”. Sì, perché se non sei una donna, non hai la minima percezione di quanto possa essere fastidioso aprire la borsa e vedere sventolare ai quattro venti i tuoi assorbenti. E’ matematico: se porti un assorbente in giro, di sicuro la tua borsa si ribalterà ai piedi di un vecchio zoppo che, per prima cosa, nel galante tentativo di aiutarti a raccogliere gli oggetti caduti, solleverà proprio lui, l’assorbente itinerante, e lo osserverà interrogativo rivolgendoti,  poco dopo, un mezzo sorriso imbarazzato.

Nuvette, questo il nome dell’oggetto misterioso, non rappresenta la soluzione ai tuoi problemi. Quel genio del packaging che lo ha ideato, infatti, non ha pensato ad una questione fondamentale: la misura degli assorbenti che deve contenere.

Ebbene sì, confesso il mio peccato! Ho ceduto alle insidie del marketing, mi sono lasciata conquistare dall’idea di una soluzione pratica e discreta, ed ho acquistato gli assorbenti solo perché mi veniva regalato in omaggio Nuvette. Il problema è che Nuvette è inutile. Gli assorbenti non ci entrano, almeno, non quelli della misura che ho comprato io, prodotti dallo stesso marchio che produce Nuvette. Un sillogismo quasi perfetto che ha alimentato nella mia mente l’insana idea che Nuvette dovrebbe essere della misura adatta a contenerli.

Misteri del marketing… Convivo, rassegnata, con la consapevolezza di non poter riempire la mia borsa di stile… Come se aprirla e trovare ogni volta al suo interno un oggetto con l’immagine inquietante di un cane, sia un rituale a cui è impossibile rinunciare.

Vecchietti di tutto il mondo, TREMATE! I miei assorbenti continueranno a volare contro di voi!